mercoledì 26 novembre 2014

La Resistenza in convento



Renitente alla leva fascista repubblichina, ricercato dalla polizia nazista e condannato a morte, alla macchia nella zona Orte-Terni-Roma, Manfredo Marconi, segretario nazionale Cgil per la Corrente repubblicano mazziniana dal 1952 al 1965 si rifugia in convento (Aracoeli) dal 24 ottobre 1943 al 17 gennaio 1944.
Membro del CVL IV zona di Roma e del CLN Trastevere-Monteverde, tiene dal 5 gennaio 1943 al 24 dicembre 1944 un diario giornaliero degli avvenimenti di cui segue trascrizione parziale.


1944

[…]

7 febbraio
In alcuni quartieri periferici di Roma i tedeschi requisiscono le biciclette e perquisiscono le case. Arresti di ufficiali e patristi presso l’Abbazia di S. Paolo. Protesta del Vaticano

10 febbraio
I giornali scrivono che cittadini girano per Roma sotto vesti religiose (!)

12 febbraio
Gemma si sposa con Raul

15 febbraio
Tre ondate di spezzoni sul nostro palazzo. Niente vittime. Danni non rilevanti. La C.A. [Contro aerea] fa più danni degli aerei

17 febbraio
Si vive in cantina da tre giorni. Non si dorme: allarmi continui e bombe a mitraglia. Tutti febbricitanti

21 febbraio
Ancora in cantina. Qui mitragliano i treni, la stazione e bombardano la Siderurgica. Andiamo da zia

[…]

7 marzo
Bombardate Trastevere, Portuense, Monteverde, Testaccio, Ostiense. Tutte le case presso la Stazione colpite. Il nostro palazzo è in parte distrutto. Lesioni agli appartamenti non colpiti. Nessuna vittima. Né gas, né acqua. Casa è danneggiata. Al Nord il 1° marzo alle ore 10 per 4 giorni sciopero degli operai (comunicato Ministero Interni fascista). Attacco in via Tomacelli contro un corteo fascista. A Roma 10 persone fucilate. Il Comando tedesco vieta alla caccia di entrare in azione nel cielo di Roma contro gli aerei nemici in volo, anche se bombardano (!!!)

12 marzo
Discorso del papa ai romani. […] Durante la manifestazione in Piazza San Pietro - reca il Messaggero - un prete, don Pecoraro, ha lanciato grida sediziose sventolando una bandiera rossa. Arrestato dai gendarmi pontifici è stato poi rilasciato

 […]

25 marzo
La razione di pane a Roma è portata a 100 grammi. Continua l’eruzione del Vesuvio che ha investito molti villaggi. Rappresaglia a Roma dopo i fatti di Via Rasella

[…]

3 aprile
Grande innovazione davvero: è ripristinata l’ora legale! Intanto il Comando tedesco dispone il divieto di transito di automezzi civili attraverso i posti di blocco delle vie Aurelia, Cassia, Salaria, Tiburtina, Casilina, Tuscolana ed Appia. Potranno usufruire delle altre statali. Possono essere introdotti liberamente a Roma: Kg 20 di patate; 10 di legumi; 5 polli e conigli; 3 di pomodori e marmellate; 2 di formaggi; 2 di grassi maiale; 2 di salumi e 1 di olio; più 50 uova. Si combatte nel biellese tra fascisti e partigiani. 27 partigiani fucilati a Torino

[…]
14 aprile
La razione del pane aumentata di 50 grammi in tutta Italia, meno che a Roma! Una bomba nella Cappella Sistina. Gli accessi al Vaticano sorvegliatissimi. Iniziato il processo a Scorza. Richiamo delle classi 1919, 19, 20 e 21. Si ripristina il servizio telegrafico meno che a Roma. Ancora bombe su Orvieto.

17 aprile
Giovanni Gentile, presidente dell’Accademia d’Italia, colpito a morte da quattro patrioti a Firenze

[…]

20 aprile
[…] Roma III trasmette che incidenti si sono avuti al Quartiere Trionfale dove il popolo ha assaltato i forni

[…]

24 aprile
Stamane Alfredo ha sposato Giulia. Spezzoni incendiari alla villa pontificia a Castel Gandolfo. Incontro di Hitler e Mussolini al Quartier generale tedesco. Laval ammonisce i francesi a non cooperare con gli alleati (!) Domani scade il termine per il condono agli sbandati

29 aprile
Divieto ai militari di svolgere attività politiche. Ancora bombe su Orvieto. Sulla periferia romana la solita quotidiana sinfonia di spezzoni e mitraglia

1 maggio
Creazione a Bari di un corpo consultivo che terrà il posto delle camere. Richiamo alle armi delle classi dal 1914 al 1918. In diversi quartieri le donne assaltano i forni. Scioperi in tutte le città del nord. In parte anche a Roma

[…]

30 maggio
L’industriale Coppola condannato a morte per sottrazione di 35 quintali di zucchero. La sentenza sarà eseguita domani. A M. Marrone i tedeschi si scontrano con le prime truppe italiane del C. L. Il gen. Clark ha affermato: non passeranno molti giorni prima che noi saremo a Roma

31 maggio
Ostiense e Trastevere violentemente mitragliate stamane alle prime ore. Gli anglo americani entrano a Frosinone, Arpino, Ceccano e Ardea. Corre voce che i tedeschi evacuando Roma lasceranno 25.000 feriti intrasportabili e che gli anglo americani avrebbe condizionato il rispetto delle norme internazionali al rispetto tedesco dell’incolumità della cittadinanza romana. […]

1 giugno
Corre voce che a Roma si è costituito un partito detto delle “camicie verdi” con a capo Lo Gatto. Sarebbe una provocazione estrema ai fascisti

2 giugno
Il papa parla alla radio invocando la salvezza ed il rispetto di Roma. Gli alleati a Valmontone. I tedeschi apprestano difese al Quadraro ed alla Magliana. Sul Monte Testaccio ed al Gianicolo vengono piazzate batterie contraeree

[…]




Nessun commento:

Posta un commento

LA CGIL NEL NOVECENTO - NEWSLETTER SETTEMBRE 2017

LA MEMORIA 2 settembre 1943 E’ siglato l’accordo interconfederale Buozzi-Mazzini sul ripristino delle Commissioni interne, cancella...