Roma, 16 ottobre 1943 il rastrellamento del Ghetto



Il 16 ottobre 1943, 1024 ebrei vengono deportati dal Ghetto di Roma verso il campo di concentramento di Auschwitz.

Alle 5 del mattino le SS invadono le strade del Portico d’Ottavia e rastrellano più di 1000 persone, tra cui oltre 200 bambini.

Due giorni dopo diciotto vagoni piombati partiranno dalla stazione Tiburtina.

Solo quindici uomini e una donna (Settimia Spizzichino) ritorneranno a casa dalla Polonia.

Per non dimenticare:

Vittorio Foa - Lettere dalla giovinezza (LEGGI)

Giuseppe Di Vittorio a fianco degli ebrei italiani (LEGGI)


Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Della felicità di scoprire la politica come la cronaca che si fa storia e diventa vita. In ricordo di Alfredo Reichlin

14 giugno 1994 - L'addio di Trentin alla Cgil, di Ilaria Romeo

L’Archivio storico CGIL nazionale dalla carta al web